Intervista per Francesco Bozza, dedica la tesi di Laurea per VUMP

Intervista della redazione Voglio un Mondo Pulito per Francesco Bozza. Neo laureato dedica la tesi di Laurea a VUMP

redazione VUMP

Intervista VUMP - Francesco Bozza

Chi sei e cosa fai nella vita?

Salve a tutti, sono Francesco Bozza e nella vita sono uno studente che da poco si è laureato in Ingegneria Gestionale presso l’Università di Salerno.

Cosa ti ha spinto a voler far parte di Voglio un mondo Pulito ?

L’Associazione Voglio un Mondo Pulito l’ho conosciuta tramite il mio relatore il Prof. Luigi Rarità che ringrazio con tutto il cuore per avermi dato l’opportunità di svolgere un elaborato di tesi che rispettasse quelli che erano i miei ideali, ovvero una tesi sulla raccolta differenziata e sui benefici ricavati da essa sull’ambiente. Infatti sono stato messo in contatto con il Presidente della Associazione Francesco Ronca, diventato poi il mio correlatore di tesi, che fin da subito si è dimostrato un ragazzo molto simpatico ma anche molto professionale fornendomi molti dati su quello che l‘Associazione raccoglieva quotidianamente lungo le strade, spiagge e montagne, grazie all’aiuto dei volontari, nella provincia di Salerno. Quindi da questa nostra collaborazione, sotto la supervisione del Prof, siamo riusciti a tirar fuori quello che è stato il mio elaborato di tesi, ovvero “Una possibile analisi della gestione dei rifiuti prima e durante l’era del Covid-19” di cui vado particolarmente fiero, portando alla luce quelle che sono le problematiche inerenti alla raccolta differenziata e quali potessero essere delle ipotetiche soluzioni per migliorarla e renderla più efficiente, in maniera tale da non recare ulteriori danni all’ambiente che ci circonda e soprattutto far capire alle persone che adesso è il momento di agire per salvare il nostro pianeta ormai arrivato al limite.

Unisciti a Noi

Diventa oggi anche tu un attivista di Voglio Un Mondo Pulito e unisciti alla nostra grande famiglia. Il rispetto e la tutela dell'ambiente è ciò che ci unisce

Sostienici

I fondi raccolti serviranno prevalentemente per acquistare guanti, buste e attrezzi da lavoro per i clean-up e per futuri progetti volti alla sensibilizzazione e alla tutela ambientale.

La tesi di laurea per Voglio Un Mondo Pulito

Il conseguimento della laurea è stato il mio obiettivo principale, in cui ho messo tutto me stesso per poterlo raggiungere. Adesso che ci sono arrivato sono consapevole che non finisce qui, ma la vita è un continuo fissarsi obiettivi per raggiungere il massimo delle proprie aspirazioni. Sinceramente al momento non ho un obiettivo ben preciso, voglio godermi il momento e guardarmi un po’ intorno e trovare la strada più giusta per me sia lavorativamente parlando sia personale, in maniera tale da non precludermi niente e perché no sperimentare quante più cose possibili. In un futuro prossimo vorrei essere, penso come tutti del resto, un ragazzo felice e soprattutto orgoglioso di quello che ha costruito con la consapevolezza di aver dato sempre il massimo ma cosa più importante di poter camminare a testa alta senza mai recriminarsi niente. Infatti il mio percorso di laurea mi ha insegnato molte cose, come ad esempio: che a volte non va tutto come vogliamo ma l’importante è sapersi rialzare ed andare avanti, perché con la giusta determinazione ed ambizione si può arrivare molto lontano e raggiungere qualsiasi obiettivo. L’unico consiglio che mi sento di dare è quello di sognare e pensare in grande con la consapevolezza che se ci credi veramente prima o poi tutto si realizzerà. In conclusione vorrei ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine durante il mio percorso a partire dalla mia famiglia, fidanzata, amici, colleghi, il mio relatore e correlatore che mi hanno accompagnato fino ad oggi, con un abbraccio e con un grande GRAZIE!

Il relatore Luigi Rarità

Sono il prof. Luigi Rarità e sono il relatore di tesi di Francesco Bozza. Quando Francesco mi ha espresso il desiderio di scrivere una tesi sulle dinamiche dei rifiuti in Campania, ho subito pensato all’associazione “Voglio un mondo Pulito” per ottenere dei dati significativi che potessero far emergere delle interessanti discussioni. Il prodotto finale della collaborazione con l’associazione è stata la realizzazione di una tesi interessante e, soprattutto, molto attuale, considerando che i risultati sono stati discussi anche in merito all’Emergenza Sanitaria Nazionale. In considerazione del clima di positività e di serietà che ha vissuto Francesco durante le attività di tesi, mi auguro che, nel prossimo futuro, l’associazione “Voglio un mondo Pulito” possa trovare più consensi nella realtà salernitana.

Come faccio a dare una mano?

“Ci sono tante piccole cose che si possono fare nel quotidiano e, al contrario di quanto si possa pensare risultano efficaci sul lungo periodo. Ad esempio, evitare di comprare imballaggi inutili, portare con sé una borraccia, chiedere bicchieri di vetro e senza cannuccia al bar, evitare posate monouso… insomma, evitare tutto ciò che non è indispensabile. Nonostante la delicata situazione causata dall’emergenza coronavirus dobbiamo comunque ragionare su ogni nostro gesto perché ci sono azioni di spreco che non trovano giustificazione neanche nelle norme igieniche.”

Continuate a seguirci sui nostri social e sul sito per avere altri consigli green ed ecocompatibili.

Unisciti a Noi

Diventa oggi anche tu un attivista di Voglio Un Mondo Pulito e unisciti alla nostra grande famiglia. Il rispetto e la tutela dell'ambiente è ciò che ci unisce
Condividi