Comincia da te

“Il mondo va sempre più verso il baratro, chi dovrebbe non se ne occupa!”

Per cominciare potremmo occuparcene noi, facendo delle Scelte. Comincia da te!

Il Mondo va allo scatafascio

Comincia da te

Il mondo va verso il Baratro, tu?

“Il mondo va sempre più verso il baratro, chi dovrebbe non se ne occupa!”

Per cominciare potremmo occuparcene noi, facendo delle Scelte. Comincia da te!

Ripeto sempre che il consumatore siamo noi e il mercato lo gestiamo noi.

Io ho iniziato dal bagno, mi sembrava l’ambito messo peggio con tutta quella plastica.

Aumento della plastica negli anni

I dati

Secondo i dati riportati dalle ricerche scientifiche la produzione di plastica, complice l’aumento demografico, è aumentata esponenzialmente negli anni e tenderà ad aumentare. Si è passato dai circa 2 milioni di tonnellate del 1950 ai circa 500 milioni del 2019

Le possibili alternative della vita quotidiana

Spazzolino in bamboo o con la testina intercambiabile. Dentifricio in crema nel vasetto, esiste anche in pastiglie. Deodorante in polvere, poi in crema autoprodotto, magari l’allume di rocca. Saponette per viso corpo e capelli, di tutti i tipi (esiste anche quella intima ma a Salerno non l’ho ancora trovata). Gli assorbenti lavabili di cui vado fierissima (esistono anche le coppette).

Ho autoprodotto creme , oli, scrub (corpo, viso, cuoio capelluto). Provaci che si può fare.

Per la depilazione, esiste la cera allo zucchero, sia da autoprodurre che già fatta. Io personalmente, mi trovo benissimo, per comodità, tempo, efficienza, prezzo, consumo, con il silk-epil. Poi uso la lametta in alcune zone, esiste il rasoio di sicurezza (devo ancora procurarmelo). Per il viso a volte uso il filo arabo.

Unisciti a Noi

Diventa oggi anche tu un attivista di Voglio Un Mondo Pulito e unisciti alla nostra grande famiglia. Il rispetto e la tutela dell'ambiente è ciò che ci unisce

Sostienici

I fondi raccolti serviranno prevalentemente per acquistare guanti, buste e attrezzi da lavoro per i clean-up e per futuri progetti volti alla sensibilizzazione e alla tutela ambientale.

Nessuno è perfetto

Ovviamente il mio bagno non è perfetto.

Quando non ho la possibilità di usare alternative a impatto quasi zero, mi impegno a ricercare quei prodotti che almeno siano il meno inquinanti possibile. I miei capelli hanno bisogno di qualcosa che li ammorbidisca e li nutra, per questo uso un gel ai semi di lino (e tanti altri ingredienti) contenuto in un flacone di plastica. Prima di acquistarlo mi sono accertata che l’INCI fosse buono, per farlo ho utilizzato l’app Biodizionario, molto utile, con una grafica intuitiva.

Utilizzo la carta igienica come tutti, non sono pronta a cambiare in questo, ma si possono avere degli accorgimenti, comincia da te, comincia dal tuo piccolo. Usane quanto basta, non un lenzuolo, magari in un packaging in carta se lo trovi.

l'acqua?

Per ultimo ma non meno importante, non sprecare l’acqua. Quando lavi i denti, quando fai la doccia, quando riempi il secchio per lavare a terra..

Concludendo, le alternative esistono e anche diverse a seconda delle esigenze. Preferisci un prodotto locale, biologico, senza packaging o che non sia in plastica, non sprecare, INFORMATI.

O fa almeno una di queste cose.

Comincia da te

FONTI

Come faccio a dare una mano?

“Ci sono tante piccole cose che si possono fare nel quotidiano e, al contrario di quanto si possa pensare risultano efficaci sul lungo periodo. Ad esempio, evitare di comprare imballaggi inutili, portare con sé una borraccia, chiedere bicchieri di vetro e senza cannuccia al bar, evitare posate monouso… insomma, evitare tutto ciò che non è indispensabile. Nonostante la delicata situazione causata dall’emergenza coronavirus dobbiamo comunque ragionare su ogni nostro gesto perché ci sono azioni di spreco che non trovano giustificazione neanche nelle norme igieniche.”

Continuate a seguirci sui nostri social e sul sito per avere altri consigli green ed ecocompatibili.

Unisciti a Noi

Diventa oggi anche tu un attivista di Voglio Un Mondo Pulito e unisciti alla nostra grande famiglia. Il rispetto e la tutela dell'ambiente è ciò che ci unisce
Condividi