La CRISI CLIMATICA

Come sarà il futuro?

E quali saranno le zone e le popolazioni più colpite?

2/3

L'inquinamento che sta guidando il cambiamento climatico proviene dalla combustione di combustibili fossili : carbone, petrolio e gas naturale.

Circa l’80% del fabbisogno energetico mondiale al giorno d’oggi è rappresentato dalle energie non rinnovabili.

jens-johnsson-Tf_wc1GNj3M-unsplash-1.jpg
Comincia da te

Gli Esperti

Circa il 95% degli esperti del Clima concordano sul fatto che il genere umano stia causando il GW (riscaldamento globale)

L'Impegno

Dobbiamo pretendere che chi ci governa agisca per il bene comune e che le imprese, come ad esempio quelle legate ai combustibili fossili, smettano di danneggiare il pianeta e di favorire il cambiamento climatico

La Soluzione

È tempo di cambiare rotta e agire. E anche in fretta. La prima risposta al cambiamento climatico sono sicuramente le fonti energetiche rinnovabili e i minori sprechi

l-w-1qIsv86S79E-unsplash.jpg
jacqueline-godany-N6SvY-wAl0w-unsplash.jpg

Come sta cambiando il nostro clima ora?

L’ultimo rapporto IPCC afferma l’urgenza di contenere l'aumento della temperatura media globale entro +1,5 °C rispetto all'era pre-industriale. Per farlo, dobbiamo dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030, e azzerarle entro il 2050. Un compito titanico.

Al tasso di emissioni di CO2 di oggi, restano solo 8 anni per agire e restare entro 1,5°C di aumento della temperatura media globale. Per questo le azioni politiche che devono essere intraprese devono essere tempestive garantendoci un futuro sicuro. La nostra pressione non finirà finché non ci sarà garantito.

Stiamo entrando in una nuova epoca?

La transizione energetica deve essere attuata su scala mondiale, utilizzando come faro il principio della giustizia climatica.

Qual'è la causa primaria del cambiamento climatico?

Chi se non l’uomo? L’enorme sviluppo economico generatosi dopo la seconda guerra mondiale ha innescato, prima solo in occidente, ma dal 2000 in poi un po’ in tutto il mondo, il consumo sfrenato di fonti energetiche fossili, in particolare carbone, petrolio e gas naturale (metano).

Che aspetto avrà il futuro?

il mondo in rapido riscaldamento potrebbe essere all’apice di cambiamenti inarrestabili che ridefiniranno gli ecosistemi e costringeranno milioni di persone a spostarsi.

“Non si vedono molti momenti come questo nella storia” afferma Alexandre White che insegna storia delle epidemie alla John Hopkins University di Baltimora. “La Generazione Z dovrà costruire le comunità in un modo diverso rispetto a quanto è stato fatto da qualsiasi generazione precedente”. 

luca-bravo-YoelVcKWmws-unsplash.jpg

"Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli".