Trovate 3 carcasse di cani sulla spiaggia durante un Clean Up

Trovate 3 carcasse di cani durante un clean up in spiaggia da parte dei volontari di Voglio Un Mondo Pulito
Michele Lombardi

Incredibile ritrovamento durante un Clean Up

Il desiderio che le nostre strade, le aiuole, e le spiaggie siano pulite è talmente forte da spingere moltissimi giovani a raccogliere i rifiuti anche mentre sono intenti a svolgere l’attività fisica.

Stamattina il presidente di Voglio Un Mondo Pulito Ciccio Ronca insieme all’attivista Michele Lombardi di Salerno Animal Save e Salerno Climate Save hanno rinvenuto sulla spiaggia di via Allende i corpi senza vita di tre cani.

Nell’ immediato, alle ore 11:20, sono stati contattati i vigili urbani e quest’ultimi hanno provveduto a sollecitare l’ASL per il recupero. Successivamente è stata contattata anche l’Anpana di Salerno che ha inviato le guardie zoofile sul posto.

Alle 13:00 abbiamo appreso che i cani non erano microchippati, le guardie sono rimaste sul posto ad attendere l’arrivo dell’ASL, in quel tratto di spiaggia difficile da raggiungere dove la litoranea si interrompe e diventa terra di nessuno.

Copertoni, bottiglie di vetro, plastica, rifiuti di ogni sorta, siringhe, sporcizia restituita dal mare e spesso ci si trovano cadaveri.

Non è la prima volta che i volontari hanno trovato durante i loro clean up i corpi senza vita di animali di ogni tipo. Ad inizio febbraio sul quello stesso tratto di mare furono ritrovati due bufalini maschi. Considerati come scarto dall’industria della mozzarella per il semplice fatto di essere nati con il sesso sbagliato. Essi vengono gettati nei corsi d’acqua ancora cuccioli e poi il mare ce li restituisce, come ci restituisce molte delle altre velenosissime produzioni umane.

Attendiamo di conoscere qualche informazione in più dagli enti preposti, e come sempre continuiamo a sperare che sempre più persone prendano consapevolezza che la Terra che calpestiamo è la stessa che ci nutre. Abbiamo bisogno di guardiani per questo meraviglioso “giardino”, che, nonostante le cure diventa sempre più arido.

Come faccio a dare una mano?

“Ci sono tante piccole cose che si possono fare nel quotidiano e, al contrario di quanto si possa pensare risultano efficaci sul lungo periodo. Ad esempio, evitare di comprare imballaggi inutili, portare con sé una borraccia, chiedere bicchieri di vetro e senza cannuccia al bar, evitare posate monouso… insomma, evitare tutto ciò che non è indispensabile. Nonostante la delicata situazione causata dall’emergenza coronavirus dobbiamo comunque ragionare su ogni nostro gesto perché ci sono azioni di spreco che non trovano giustificazione neanche nelle norme igieniche.”

Continuate a seguirci sui nostri social e sul sito per avere altri consigli green ed ecocompatibili.

Unisciti a Noi

Diventa oggi anche tu un attivista di Voglio Un Mondo Pulito e unisciti alla nostra grande famiglia. Il rispetto e la tutela dell'ambiente è ciò che ci unisce
Condividi